Lo studio legale assiste il cliente nelle cause di risarcimento del danno dovuto a responsabilità medica, avvalendosi della collaborazione di medici legali specializzati in grado di coadiuvare l’attività legale sin dalla fase stragiudiziale.

La responsabilità professionale attiene all’inadempimento delle obbligazioni inerenti lo svolgimento di una determinata attività professionale. La diligenza richiesta nell’espletamento di tali obbligazioni è quella qualificata, in quanto il professionista non è soggetto alla media diligenza del buon padre di famiglia, ma ad una diligenza superiore, da valutarsi alla stregua dell’attività professionale esercitata.

In generale, l’obbligazione del medico è una tipica obbligazione di mezzi, in quanto egli è obbligato ad eseguire la prestazione con la diligenza dovuta, ma non è tuttavia tenuto a conseguire il risultato. Questa professione rientra nelle cosiddette professioni intellettuali che sono improntate, oltre che ai generali canoni di diligenza e prudenza, alle specifiche regole del settore di riferimento, cosiddetta perizia. Per poter esercitare la sua professione, infatti, il medico riceve una speciale abilitazione e viene iscritto in un apposito albo.

Ecco alcuni esempi:

Anestesia
• morte sopraggiunta nel corso dell’anestesia
• lesioni dovute all’intubazione

Chirurgia
• errata esecuzione dell’intervento
• inefficacia dell’intervento
• comunicazioni incomplete sul consenso informato
• scarsa assistenza post-operatoria
• esecuzione di interventi inadeguati
• errata o mancata diagnosi patologica

Chirurgia estetica
• errata esecuzione dell’intervento

Medicina interna
• errata o mancata diagnosi patologica
• errato approccio terapeutico

Oculistica
• infezioni contratte durante gli interventi
• errata esecuzione di interventi di cataratta e di correzione laser della miopia

Odontoiatria
• mancato raggiungimento dei risultati sperati

Oncologia
• diagnosi ritardata dei tumori
• trattamento tumorale ritardato

Ortopedia
• errata diagnosi presso il Pronto Soccorso
• errata esecuzione dell’intervento per la sintesi delle fratture
• sopraggiungere di infezioni nosocomiali
• mancata diagnosi dell’infarto del miocardio
• errato approccio terapeutico per le fratture
• mancata esecuzione di esami ai Raggi X

Responsabilità della struttura ospedaliera
• infezioni nosocomiali
• liste di attesa troppo lunghe per interventi o esami importanti per la salute
• violazione del consenso informato